Vorstellungen und Rezensionen

Hier werden einige Konzerte klassischer Musik, sowohl alte als aus romantische, moderne und zeitgenössische Musik, “music d'art”, präsentiert und rezensiert.

Die Beitrage werden von Lehrern der Musikschule veröffentlicht, aber auch die Schüler der Musikschule sind eingeladen, ihre Schriften vorzuschlagen. Die Beiträge sollen Mauro Franceschi, dem Herausgeber der Kolumne, an die folgende Adresse geschickt werden: Mauro.Franceschi@provincia.bz.it.
Die Haydn Stiftung und der Konzertverein Bozen werden den Schülern, deren Beiträge veröffentlicht werden, einige Eintrittskarten anbieten.

18.01 ore 20 / 19.01 ore 17 OPER.A 2020 - Fondazione Haydn

Radames di Peter Ötvös / Lohengrin di Salvatore Sciarrino - Bolzano, Teatro Comunale

Radames - foto di Sabine Burger (particolare)
Radames - foto di Sabine Burger (particolare)

Con Radames di Peter Ötvös e Lohengrin di Salvatore Sciarrino si inaugura la stagione di OPER.A. 2020. Il primo dei sei appuntamenti del cartellone è una collaborazione tra Fondazione Haydn e Theater Orchester Biel Solothurn, che firma gli allestimenti. A ricoprire i ruoli principali vocali saranno Celine Steudler, Konstantin Nazlamov, Javid Samadov, Rafal Tomkiewicz, Salvador Perez e Damien Liger, mentre i musicisti dell’Orchestra Haydn avranno la direzione di Yannis Pouspourikas.

Dramma e satira sono gli elementi propri della serata, la cui durata prevista è inferiore alla due ore, che i lavori di Ötvös e Sciarrino sono due opere brevi.

Radames mette in scena una prova operistica per l’Aida di Verdi di un teatro d’opera a cui è stato tagliato il budget. Per necessità quindi un unico cantante deve interpretare il ruolo di Aida e quello di Radames, mentre i soldi per la regia sono stati trovati, e tre registi si contendono la direzione. L’esito sarà catastrofico. E’ una parodia della pratica esecutiva operistica e al contempo una caricatura del teatro contemporaneo, e della cultura in cui è immerso.L’opera, che ha avuto la sua prima esecuzione a Colonia nel 1976 è proposta in prima esecuzione nazionale.

La prima esecuzione del Lohengrin di Salvatore Sciarrino ha invece avuto nel 1983, sul palco del Piccolo Teatro di Milano. Il dramma psicologico ha Elsa quale protagonista, abbandonata dal suo cavaliere Lohengrin già alla prima notte di nozze. Elsa ripensa alla sua esistenza, e quanto appare sul palco è la rappresentazione di quanto avviene nella su mente.