Italienische Musikschule "A. Vivaldi"

Die folgenden Inhalte liegen nur in italienischer Sprache vor, da es sich um ein Angebot der italienischsprachigen Musikschule handelt

La Scuola di musica A. Vivaldi svolge attività di formazione musicale rivolte agli allievi delle scuole di ogni ordine e grado della provincia in accordo con le direzioni degli istituti e seguendo le linee guida stabilite dalla Sovrintendente scolastica.

La Scuola di musica stipula con gli istituti scolastici apposite convenzioni per definire i termini della collaborazione e le caratteristiche dei progetti attivati.

Scuola dell’Infanzia

Le attività di formazione musicale nella Scuola dell’infanzia sono subordinate alla disponibilità di risorse e insegnanti della Scuola di Musica. L’attività è gratuita.

L’intervento si articola in progetti annuali o pluriennali, attraverso varie forme, dai progetti interdisciplinari ai laboratori. Il calendario e la programmazione delle attività sono concordati collegialmente con gli insegnanti della Scuola di Musica e sono in sintonia con le “Indicazioni provinciali per le scuole dell'infanzia in lingua italiana” (Deliberazione provinciale n. 2077 del 24.08.2009).

L’attività si svolge in orario curricolare durante l’intero anno scolastico e di norma prevede incontri settimanali di 50 minuti per gruppi di circa 10 bambini della stessa fascia d’età. A seconda della disponibilità degli insegnanti di musica e delle esigenze della scuola è possibile suddividere l’intervento in progetti più brevi rivolti a gruppi misti. La lezione di musica è tenuta dall’insegnante della Scuola di Musica con la compresenza di un insegnante della scuola richiedente. Può essere richiesto all’insegnante della Scuola di Musica una valutazione degli alunni.

Scuola primaria

In accordo con la Sovrintendenza Scolastica l'intervento degli insegnanti della Scuola di Musica è rivolto alle classi quarte e quinte della Scuola Primaria. L’intervento è gratuito.

L’intervento si articola in progetti annuali o biennali e può prevedere, in accordo con gli insegnanti della Scuola di musica, forme di interdisciplinarietà. Le attività proposte sono in sintonia con i programmi ministeriali ed in particolare con i traguardi previsti per lo sviluppo delle competenze musicali che devono essere raggiunte al termine della scuola primaria.

L’attività si svolge in orario curricolare durante l’intero anno scolastico e di norma prevede incontri settimanali di 50 minuti rivolti a un singolo gruppo classe. La lezione di musica è tenuta dall'insegnante della Scuola di Musica in compresenza dell'insegnante di classe
della scuola richiedente.
Può essere richiesto all’insegnante della Scuola di Musica una valutazione degli alunni.

Le scuole Primarie possono aderire entro il 30 settembre ai Percorsi didattici. che sono rivolti alle classi III IV e V.

  • Percorsi Didattici (in orario curricolare): cicli di tre lezioni-concerto della durata di 90 minuti sulle famiglie strumentali: Corde, Fiati, Percussioni, Tastiere. Il calendario degli incontri viene stabilito dalla Scuola di Musica e comunicato alla scuola entro novembre.

Scuola Secondaria di Primo grado

Per la Scuola Secondaria di Primo grado viene proposta la seguente attività musicale:

  • Corsi strumentali (in orario extra-curricolare). Vengono proposti corsi strumentali, affidati a docenti della SMV, organizzati con la formula dei corsi principali dell’Area ad eccezione del corso di teoria musicale che è demandato alla scuola richiedente. Tale attività è regolata da apposite convenzioni con le scuole, che possono prevedere anche attività di musica d’insieme.
  • Attività corale (in orario extra-curricolare). La SMV promuove il canto corale mettendo a disposizione delle scuole insegnanti con esperienza nel settore.

Scuola secondaria di Secondo grado

Per la Scuola Secondaria di Secondo grado viene proposta la seguente attività musicale:

  • Attività corale e di musica d’insieme (in orario extra-curricolare). La Scuola di Musica Vivaldi promuove il canto corale e la musica d’insieme mettendo a disposizione delle Scuole, ove si creino i presupposti (allievi interessati e spazi adeguati), direttori di coro e insegnanti di musica di insieme. Le scuole secondarie di Secondo grado possono richiedere l’attività per iscritto, entro il 31 maggio dell’anno scolastico precedente. Tale attività è regolata da apposite convenzioni con le scuole.